trimellis-chi-siamo

Trimellis:
i tre del miele

follow url Tanti ci chiedono come è iniziata. Quando siamo stati contagiati dalla "malattia d'api" e le condizioni necessarie per iniziare.
Noi crediamo che gli aspetti più importanti siano avere un progetto condiviso, un grande rispetto per la natura e per il lavoro di squadra.

Perché se le api sono una società da imitare, il nostro piccolo gruppo e chi riusciremo a coinvolgere deve esserne all'altezza.

Bee Positive - Bee Free

2016: anno nero per le api, giallo per noi

Siamo partiti da un corso base in apicoltura nel 2015 organizzato da Apilombardia: lezioni in aula al sabato mattina per qualche mese e 3 lezioni in apiario.
I corsi e i seminari ci avevano preparati al fatto che avremmmo dovuto fare molta pratica da soli, sul campo, per riuscire quanto meno a far sopravvivere le api. Tuttavia non ci aspettavamo di esordire nell'anno nero per l'apicoltura, il 2016. Anno che purtroppo ha confermato la ricorrenza di stagioni mutevoli e sfavorevoli per questo mestiere.
Ma per noi è stato l'anno della "rivelazione", nel quale abbiamo capito che qui non sono i "venditori di fumo", gli ambiziosi, o chi è troppo sicuro di se ad ottenere il meglio. Non servono master costosi, patentini speciali, niente di tutto questo.
Solo passione, sopportazione alla fatica fisica (pure alla fame e alla sete) ed esperienza. E l'amore per i valori estinti: responsabilizzazione, umiltà, rispetto per i veterani del mestiere, curiosità verso il mondo - quello reale - che ci circonda.

E l'anno in cui si scopre che un mondo così esiste ancora non può che essere un anno d'oro, anzi giallo.

Noi tre, uno ad uno

rosanna-gabaldo-miele-italiano

Rosanna

L'appassionata

Se si tratta di andare a visitare le api a "stile libero" chiedete a Rosanna.
No guanto, poche protezioni ma mai perdita di classe per lei, anche dopo 6 ore sotto il sole cocente di luglio e agosto in un campo di api ronzanti.
Possiamo dire che il tutone giallo, se lo usa, le è cucito addosso.

marco-gabaldo-miele-italiano

Marco

Il pratico

Giovane e determinato, rinuncia facilmente ai piaceri del fine settimana malgrado i coetanei siano ancora preda della "febbre del sabato sera". Ma per Marco i fine settimana sono diventati un'esperienza imprevedibile, nelle infinite primavere ed estati apistiche. Perché le api amano sfidare spesso la sua pazienza.

elisabetta-ramponi-miele-italiano

Elisabetta

L'idealista

Per lei l'apicoltura dovrebbe essere una materia di studio obbligatoria a scuola.
Elisabetta predica la sua fede a cena con i parenti, con gli amici, i compagni di trekking e di viaggio, davanti ad un caffè in ufficio o ad un aperitivo urbano.
L'unico modo per "salvare" l'umanità, pensa, è convertirla al tutone giallo.

Curiosità

Il mondo delle api ti sembra il titolo di una puntata di Star Trek, o ti ricorda l'Ape Maia, e ti chiedi cosa le sia successo "da grande"? Se vuoi saperne di più vai alla sezione "Alveare"